Ulteriori novità in materia fiscale

La legge del 24 aprile 2020, n. 27 pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n.110, ha convertito il Decreto “Cura Italia” prevedendo alcune importanti novità per il mondo del terzo settore.

Nello specifico:

  • La prima sostanziale modifica riguarda l’art. 35 del Decreto, prevedendo la proroga per l’approvazione del bilancio anche alle associazioni (riconosciute e non), fondazioni, comitati e altri enti senza scopo di lucro privi di tali qualifiche, i quali avranno a disposizione più tempo per la redazione e l’approvazione del bilancio fino al 31 ottobre 2020;
  • La seconda modifica prevede l’ampliamento delle disposizioni dell’106 anche per gli enti no profit, con la possibilità di svolgere le assemblee ordinarie e straordinarie indette entro il 31 luglio (periodo emergenziale) con i mezzi di telecomunicazione e il voto per corrispondenza.
  • La terza importante modifica riguarda la scadenza prorogata al 31 ottobre anche per gli adempimenti relativi al 5 per mille, con la possibilità per gli enti no profit di avere più tempo per svolgere le attività istituzionali sovvenzionate con i contributi del 2017 e rendicontare i progetti assegnati sulla base di leggi regionali e nazionali. Sale poi da 12 a 18 mesi il termine per la redazione del rendiconto sull’utilizzo delle somme percepite da parte dei beneficiari del 5 per mille.
Viviana Caruso

Post author