#Nonfermateci: lo sport sociale per la coesione delle comunità

Il Forum Regionale del Terzo Settore e gli Enti di Promozione Sportiva di Basilicata, stanno facendo, in questi giorni, un appello urgente
al Governo Regionale, alle Amministrazioni Provinciali e Comunali, per sostenere, attraverso aiuti concreti, il settore della promozione sportiva che, al pari di tanti altri, ha pagato un prezzo elevato a causa della pandemia e rischia di avere effetti devastanti per le comunità regionali.

Il Forum Terzo Settore e gli Enti di Promozione Sportiva hanno 5 richieste improrogabili:

  • prevedere un sostegno una tantum, a fondo perduto, alle numerose realtà che operano quotidianamente nella promozione dello sport di base;
  • sostenere la promozione dell’attività sportiva di base attraverso l’emissione di voucher (buoni sport) per tutte e tutti i lucani, ampliando la platea dei beneficiari;
  • fornire indicazioni chiare per la realizzazione dei centri estivi sportivi per bambini e ragazzi, che svolgono un ruolo fondamentale nei mesi di chiusura delle scuole. “Finanziamento dei centri estivi e contrasto alla povertà educativa rappresentano un’opportunità di sperimentare nuove modalità di socialità, educare i bambini alle regole sanitarie, e prepararli al rientro in una scuola diversa”. Fonte Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC)
    http://gruppocrc.net/editoriale-speciale-covid-19-n-3-fase-2-per-il-rilancio-del-paese-idiritti-dellinfanzia-e-delladolescenza-come-priorita-dellagenda-politica/
  • destinare risorse immediate per la riqualificazione e l’adeguamento dell’impiantistica sportiva e dell’edilizia scolastica (palestre) esistenti, per permetterne l’utilizzo in totale sicurezza da parte di ASD e SSD;
  • avviare un immediato piano di riqualificazione e recupero di parchi, aree verdi, spazi pubblici e campi di quartiere per promuovere sport, benessere, socialità quali diritti di cittadinanza, fondamentali per la crescita delle nostre comunità.

Migliaia di realtà e luoghi dove lo sport è benessere, crescita e socialità per tantissime persone chiuderanno per sempre se non avranno adeguato sostegno. Questa crisi renderà più debole la nostra società. Colpirà soprattutto le persone fragili, i poveri, gli emarginati. Saranno più difficili le relazioni sociali, minore la coesione delle comunità. Terminata la fase di emergenza il nostro Paese potrà rialzarsi solo se avrà saputo proteggere chi si è sempre occupato di proteggere le persone. Chiediamo al Governo e al Parlamento aiuti concreti, ora e per la ricostruzione”.

Per altre informazioni: forumtsbasilicata@gmail.com

Viviana Caruso

Post author