5×1000 anno 2020: scadenza termine rendicontazione al 31 ottobre

Poiché per l’anno finanziario 2017 il contributo del 5×1000 è stato percepito dalla maggior parte degli enti del Terzo Settore in data 11 luglio 2019 (per importi pari o superiori a € 500.000,00) e in data 7 agosto 2019 (per gli altri importi), il termine per la rendicontazione è posposto al 31 ottobre 2020.

Gli enti del Terzo settore, quindi, che hanno percepito il contributo del cinque per mille nel corso del 2019, si sono visti riconoscere ulteriori sei mesi in più, ai fini dell’adempimento della rendicontazione, da assolversi, pertanto, entro 18 mesi e non più 12 mesi dalla data di ricezione delle somme.
Questa scelta è stata fatta per rendere fruibile agli enti del Terzo settore un più ampio margine temporale di operatività, in ragione dello stato d’emergenza in corso.

Tale comunicazione è contenuta nella Nota n. 4344 del 19 maggio 2020 della Direzione Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese, relativa alla proroga dei termini per lo svolgimento delle attività  finanziate ed ai conseguenti obblighi di rendicontazione gravanti sui soggetti beneficiari del contributo del 5 per mille a seguito dell’emanazione del D.L. 17 marzo 2020, n.18, convertito dalla L. 24 aprile 2020, n.27 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, con particolare riferimento all’articolo 35, commi 3 e 3-bis.

Per saperne di più, è possibile leggere il DPCM sul 5 per mille pubblicato in Gazzetta Ufficiale  il 17 settembre 2020.

 

Viviana Caruso

Post author